PERCHE' SI ARRIVA A REIKI

Nel mio percorso Reiki, dal primo livello fino a diventare Master, mi sono sorpresa alle volte a maledire il giorno in cui ho deciso di ricevere l’attivazione.

Fin da subito mi ero accorta che la mia vita, o meglio, il mio esistere era cambiato. 

Avevo la sensazione che ogni cosa io facessi, dicessi o pensassi fosse messa sotto ad un riflettore e che non mi fosse più concesso vivere “semplicemente”. Ogni volta che agivo con superficialità, ogni volta in cui cercavo di fare qualcosa che strideva con il mio percorso o ogni volta in cui volevo ardentemente qualcosa per soddisfare un bisogno, la vita mi bloccava.

Tante volte mi sono sentita in trappola e avevo la sensazione che dipendesse dal Reiki.
Avevo la sensazione che una forza molto più grande di me decidesse al mio posto, come un genitore severo e alle volte ingiusto che non mi consentiva di vivere la mia vita come volevo. 

O meglio, come credevo di volere.

Con questo pensiero molto spesso mi sono allontanata dal Reiki, per periodi alle volte anche molto lunghi ho smesso di praticarlo, talvolta l’ho odiato.

Anche se poi qualcosa mi ha sempre spinta a riprendere quelle strada.

E’ solo con il tempo, con la pratica e soprattutto diventando Master, che ho compreso quanto io, la mia mente, mi stesse ingannando e quanto poco io fossi stata consapevole di ciò che avveniva nella mia vita e in me stessa attraverso il dono di Reiki.

Perché una persona arriva a sentire il bisogno di attivarsi all’energia Reiki?

Perché la sua anima ha già scelto.

Ci sono anime che ad un certo punto si sentono pronte a fare un salto evolutivo.
Anime che non hanno più bisogno di passare da vita in vita per apprendere le lezioni legate alla materia, ma sono in grado di avanzare velocemente per aumentare le proprie vibrazioni, accedere a nuovi livelli dimensionali di esistenza ed aiutare altre anime a fare lo stesso. 

Quelle anime accettano di vivere esperienze e sfide difficili, pesanti, così da velocizzare il proprio percorso.

Quando questo avviene, l’anima spinge la persona ad intraprendere il percorso Reiki.
In parte perché questo crea un’accelerazione del Karma, in parte e soprattutto, perché, dal momento che quelle sfide sono già previste, l’anima spinge verso il Reiki così da dare anche alla parte “umana” uno strumento per poter reggere più facilmente quelle stesse sfide.
E per consentire l’armonizzazione tra parte mentale, parte fisica, parte emozionale e parte spirituale.

Perché è questo che Reiki fa.

Con l’autotrattamento ogni parte si accorda, proprio come uno strumento, alla nota dell’anima.

Giorno dopo giorno, mese dopo mese, ogni parte si integra, si conosce, si regola in accordo alla melodia spirituale, alla melodia della fonte Divina.

Reiki non è per tutti, ma se si arriva a lui è perché l’anima ha già scelto.

Le più o meno pesanti sfide che ci troviamo a vivere le avremmo vissute comunque, Reiki è uno strumento prezioso per non essere sopraffatti e per comprendere velocemente gli insegnamenti così da andar oltre.

E’ importante ricordarlo.

- Quando ci sembra che usando Reiki le cose peggiorino anziché migliorare.
- Quando ci sembra che non ci siano i risultati che ci aspettiamo.
- Quando con leggerezza crediamo ancora di essere solo umani e che ciò che facciamo dovrebbe servire solo a migliorare la condizione economica, o le relazioni o la salute.

E' importante tenere in mente questo:

Io non sono solo umano, io sono un’anima in cammino.

Ricordati in ogni istante che ciò che credi di aver deciso, è solo un riflesso di quello che la tua anima ha già scelto.

Ricordati che Reiki non è uno strumento per migliorare la tua vita quotidiana ma è uno strumento della tua anima.

Il miglioramento della tua condizione di vita è una conseguenza delle vibrazioni più elevate e del voltaggio di maggiore energia alle quali la tua anima arriva tramite l’energia Reiki.

Per questo invece di lasciare perdere la pratica dell’autotrattamento e l’utilizzo del Reiki in ogni sua forma, ogni volta che ti sembra che le cose peggiorino o non migliorino, è lì che devi insistere di più, perché significa che hai raggiunto un blocco profondo, antico, che è ora che venga dissolto e trasmutato in luce.
In maggiore potenziale per te.

E' necessario insistere, non resistere.

Sicuramente ci sono anche altri percorsi possibili, tecniche, corsi. Ma se la tua anima ti ha portato a Reiki è perchè quello è il suo strumento, quella è la strada che conosce e riconosce.


Reiki è la via che la tua anima ha scelto per la LIBERTA’.

E allora, vivi REIKI!


Per trattamenti o corsi, anche individuali, a Genova o per organizzare i miei corsi nella tua città: 3473165046 oppure utilizza il modulo di contatto.

I MIEI LIBRI
IL GUSTO DELL'ANIMA di Georgia Briata
Questa è la storia, sotto forma di romanzo, di come ho realizzato il mio Sogno. 
Spero che le mie parole siano di conforto quando la fiducia vacilla, perché c'è qualcosa che ci spinge ad andare avanti anche quando sembra non avere più un senso: Il Sogno.
CLICCA qui e vai alla scheda del libro per acquistarlo o saperne di più


BASTA IL MARE di Georgia Briata

Una favola per adulti
che hanno bisogno
di imparare

Adesso anche in CARTACEO!!!! 
Per acquistarli vai ai link sopra indicati e clicca su COMPRA STAMPA, oppure su www.amazon.it

Se ti serve un supporto per ricordare e Realizzare il Sogno della tua anima, clicca QUI: the DREAM coaching


Clicca QUI e vai alla pagina facebook

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Nessun commento:

Posta un commento